La consulenza tecnica d'ufficio e di parte

Consulenze

La consulenza tecnica è la relazione prodotta dell'esperto psicologo giuridico (o dall'esperto psichiatra), a seguito dello svolgimento della sua attività professionale.

Sia nell'ambito civile che in quello penale, il giudice può quindi richiedere l'intervento di un esperto che, attraverso le sue specifiche competenze tecniche, scientifiche o artistiche, consenta al giudice medesimo di acquisire elementi idonei al raggiungimento della verità (giuridica).

Se disposta dal giudice, viene chiamata consulenza tecnica d'ufficio ( CTU) e l'esperto si chiama consulente tecnico d'ufficio (CTU).

La consulenza tecnica d'ufficio nel processo civile è regolata dagli artt. 61-64, 191-197, 201 c.p.c

L'iter giudiziario è contrassegnato dalla presenza di due parti:

Attore e convenuto con i rispettivi difensori
Giudice eventuale e CTU nominato dal giudice

Se la consulenza tecnica è richiesta su istanza delle parti, viene chiama consulenza tecnica di parte ( CTP) e l'esperto chiamato a produrla consulente tecnico di parte (CTP).

La consulenza tecnica di parte (CTP) nel processo civile è regolata dagli art. 225 - 230 c.p.p.

Sia in ambito civile, sia in ambito penale, le parti possono infatti nominare, a loro volta, dei propri consulenti tecnici, detti appunto di parte, e “ consulenza” sarà a sua volta definita l'attività che egli avrà svolto e successivamente racchiuso nella sua relazione finale.


Settori civilistici in cui può essere richiesta la valutazione di uno psicologo forense:

  • Amministrazione di sostegno: interdizione e inabilitazione
  • Impugnazione di un atto (contratto, testamento, donazione)
  • Affidamento di minori nelle separazioni giudiziali (Separazioni e affidamento figli)
  • Affidamento e adozione di minori in stato di abbandono (Tribunale minorile) (Affidamento e adozioni in caso abbandono)
  • Danno biologico di natura psichica (Valutazione danno non patrimoniale)
  • Invalidità civile
  • Problemi del consenso
  • Responsabilità professionale
  • Idoneità alla guida, al lavoro, al porto d'armi, allo sport agonistico
  • Identità psicosessuale
  • Malattie professionali
Share by: