• PSICOTERAPIA E GRUPPI

    DOTTORESSA LILLI ROMEO

  • PSICOTERAPIA E GRUPPI

    DOTTORESSA LILLI ROMEO

  • PSICOTERAPIA E GRUPPI

    DOTTORESSA LILLI ROMEO

  • PSICOTERAPIA E GRUPPI

    DOTTORESSA LILLI ROMEO

  • PSICOTERAPIA E GRUPPI

    DOTTORESSA LILLI ROMEO

La perizia psicologica

Perizia psicologica

La perizia è la relazione prodotta dall'Esperto perito (psichiatra o psicologo forense) incaricato, in ambito penale, dal giudice (sia questo il GIP, il GUP, il Giudice del dibattimento), a seguito dello svolgimento della sua attività professionale volta agli accertamenti da quest'ultimo disposti.

In ambito penale, la perizia è solo psichiatrica. In essa si chiede di porre una diagnosi e quindi di classificare associazioni significative di sintomi e segni.

L’esercizio del classificare, dunque del porre la diagnosi mediante l’uso della nosografia psichiatrica, costituisce pertanto il metodo preminente per poter rispondere ai quesiti posti dal magistrato e si contrappone a quello del comprendere, modello che privilegia invece l’ascolto per cogliere dal di dentro la conflittualità e la sofferenza umana, e riguarda in maniera più specifica l'attività dello psicologo.

“La perizia è ammessa quando occorre svolgere indagini o acquisire dati o valutazioni che richiedano specifiche competenze tecniche, scientifiche o artistiche”….. “non sono ammesse perizie per stabilire qualità psichiche indipendenti da cause patologiche”. art. 220 c.p.p.

  • La perizia dello psicologo forense è tuttavia prevista, anche in ambito penale, per i minorenni e nella fase di esecuzione della pena e delle misure di sicurezza.

La perizia psichiatrica non è un anticipo di sentenza, non implica infatti una valutazione di tipo giuridico, ma piuttosto una valutazione clinica.

I quesiti che il giudice rivolge al perito attengono alla necessità di valutare:

  • quali fossero le condizioni di mente della persona coinvolta, al momento del fatto per cui si procede; più in particolare lo scopo è verificare se la sua capacità di intendere e volere fosse, per infermità esclusa o grandemente scemata
  • la sua pericolosità sociale psichiatrica, nel caso in cui venga accertato il vizio di mente
  • le sue attuali condizioni di mente e attendibilità testimoniale (capacità di partecipare coscientemente al processo)
  • indicare eventuali opportune indicazioni terapeutiche.
Psicologo forense

La perizia effettuata dallo psicologo forense

Tenuto conto dell'art. 220 c.p.p, gli ambiti nei quali è prevista la perizia psicologica, cioè la perizia effettuata dall’esperto psicologo forense, riguardano in [perizia psicologo forense] maniera preminente:

  • l’attendibilità/idoneità della testimonianza
  • la deficienza psichica in tema di circonvenzione di incapace
  • l’inferiorità psichica in tema di reati sessuali (violenze sessuali)
  • l’immaturità nel minore di età
  • accertamenti richiesti nella fase di esecuzione della pena e delle misure di sicurezza in maniera complementare (alla valutazione del medico legale)
  • la valutazione della componente psichica del danno biologico
  • (test, comprensione e valutazione componenti danno esistenziale) in maniera sussidiaria
  • in tema di accertamenti psichiatrici sull’autore di reato (psicodiagnosi)

Ciò può avvenire in seguito a un training specifico nel quale si intersecano conoscenze di tipo:

- criminologico

- medico-legale

- giuridico

ROMEO DOTT.SSA LILLI PSICOLOGA | 1, Piazza Villa Fiorelli - 00182 Roma (RM) - Italia | P.I. 08458631002 | Cell. +39 349 4684646   - Cell. +39 393 3321642 | info@psicoterapiaegruppi.it | Informazioni legali | Privacy | Cookie Policy | Sitemap
Powered by  Pagine Gialle  -  SmartSite